sabato 19 maggio 2012

Roma si ferma in segno di lutto

Roma Capitale ha annullato tutte le manifestazioni in programma per oggi, sabato. Lo ha annunciato il sindaco di Roma Gianni Alemanno, arrivando a villa Pamphilj per prendere parte ad una manifestazione. La decisione è stata presa alla luce dell'attentato presso una scuola di Brindisi, intitolata a Falcone. "Abbiamo annullato tutte le manifestazioni e gli eventi previsti per oggi: la Notte dei Musei e la Cena delle Rose. Rimaniamo in attesa delle decisioni del Governo", ha spiegato Alemanno.
 Ed è stato deciso anche che la città renderà omaggio alla sedcenne morta e alle studentesse ferite: “In accordo con la presidenza del Consiglio, nella giornata di oggi e domani, in attesa della proclamazione del lutto nazionale, saranno messe tutte le bandiere a mezz'asta". "Rimaniamo in attesa della decisione del governo sul lutto - ha aggiunto Alemanno - per dare una risposta generale al livello nazionale.
Non passeranno, li abbiamo battuti 20 anni fa, li batteremo anche ora". Anche il presidente della Provincia, Nicola Zingaretti ha parlato del tragico attentato: “Siamo attaccati alle agenzie perché' le dinamiche dell'attentato ancora non sono chiare. Per ora, purtroppo, c'é la notizia tragica della scomparsa di una bambina e il primo pensiero non puo' che essere ai familiari. Ovviamente speriamo, e siamo sicuri, che in poche ore si farà chiarezza non solo sulla dinamica ma anche sui mandanti di questo fatto drammatico e incredibile". E ancora: "Quello che è certo è che questa iniziativa per la legalita', come le altre che si faranno in Italia per ricordare la scomparsa di Falcone e Borsellino, quanto mai in questo momento non sono ne' retorica ne' tentativo di monumentalizzare delle ricorrenze ma devono avere il timbro di un impegno per l'oggi di battaglia per la legalità e di mobilitazione delle coscienze". Il presidente della Provincia di Roma ha, infine, ricordato che lunedì sara' presentato il ciclo di appuntamenti in ricordo dei due giudici uccisi dalla mafia. "Oggi e' molto importante lottare contro le mafie. Ricordare Falcone e Borsellino deve essere l'occasione, non solo giustamente per commemorare loro, ma per sottolineare quanto sia importante oggi non abbassare la guardia", ha concluso Zingaretti. “Nel condannare senza appello l'infame atto mafioso, che è costato la vita a una studentessa, abbiamo invitato i nostri rappresentanti e gli studenti nelle scuole a incrociare le braccia per alcuni minuti durante la ricreazione, in solidarietà con gli studenti colpiti e per dire un chiaro no ad ogni intimidazione mafiosa”. Lo comunica, in una nota, il collettivo Senza Tregua, organizzazione studentesca romana. http://affaritaliani.libero.it/roma/morte-a-brinidisi-roma-si-ferma-in-segno-di-lutto-19052012.html

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...