domenica 22 gennaio 2012

Concessione di contributi della Regione Lazio per interventi di riqualificazione energetica su edifici

L’entità del contributo, in conto capitale, è pari al 50% delle spese ammissibili. Riduzione degli sprechi con pannelli solari, climatizzazione e infissi più efficienti
Dalle ore 9 di ieri, venerdì 13 gennaio, sul sito www.incentivi.lazio.it, è stata avviata la procedura telematica che vi permette di presentare on line la domanda di concessione di contributi della Regione Lazio per interventi di riqualificazione energetica su edifici o unità immobiliari esistenti; interventi sull’involucro di edifici o parti di edifici o unità immobiliari esistenti; installazione di pannelli solari; installazione, in sostituzione di quelli esistenti, di impianti di climatizzazione invernale. Il bando, pubblicato lo scorso 14 novembre, rientra nell’ambito del programma di interventi per promuovere le energie rinnovabili, l’efficienza energetica e l’utilizzazione dell’idrogeno, secondo quanto stabilito dall’articolo 36, Legge regionale 28 aprile 2006 numero 4. La Regione Lazio, dunque, concede contributi per la realizzazione di interventi per l'efficientamento energetico degli edifici privati. Per l’iniziativa, gestita da Sviluppo Lazio, la Regione ha stanziato 4.811.517,20 euro.
La scadenza e l’entità del contributo
L’accesso sarà possibile fino ad esaurimento dei fondi stanziati, con un’ulteriore riserva del 40 per cento, e comunque non oltre 60 giorni decorrenti dall’avvio della procedura telematica. Qualora tale termine coincidesse con un giorno festivo, la scadenza sarà posticipata al primo giorno feriale utile successivo. Secondo l’articolo 4, punto 2 dell’Avviso Pubblico, “per tutte le tipologie di intervento il contributo in conto capitale è pari al 50 per cento delle spese ammissibili”, come riportato anche dalla tabella dello stesso articolo 4.
Chi può accedere agli incentivi
Possono accedere agli incentivi le persone fisiche e i condomini, con le caratteristiche specificate nel bando. Per quanto riguarda le persone fisiche, il bando menziona: il proprietario dell’edificio o altro soggetto dotato di titolo di disponibilità giuridica (contratto di locazione regolarmente registrato, diritto reale di godimento); in tal caso occorre l’autorizzazione scritta del proprietario o di eventuali comproprietari dell’immobile alla realizzazione dell’intervento. Qualora gli interventi previsti insistano sullo stesso fabbricato le cui porzioni siano di proprietà distinte, dovrà essere presentata un’unica domanda di agevolazione da un delegato, laddove l’intervento risulti comune. Per quanto riguarda i condomini, invece, a fare richiesta può essere l’amministratore che abbia ottenuto specifica delega da parte dell’Assemblea.
Presentazione della domanda
Ciascun soggetto richiedente potrà presentare una sola domanda di contributo a valere su una sola unità abitativa individuata catastalmente; il titolo di disponibilità deve essere registrato entro la data di spedizione della domanda di contributo. Il beneficiario che intende richiedere agevolazioni per “Riqualificazione energetica degli edifici” non potrà presentare ulteriori richieste per le altre tipologie di intervento previste. Ogni altra domanda, presentata da ciascun beneficiario, che non comprenda la riqualificazione energetica degli edifici, invece, potrà essere articolata su una o più tipologie di intervento tra le altre previste. I soggetti richiedenti e gli edifici oggetto degli interventi dovranno possedere, già all’atto della presentazione della domanda, i requisiti richiesti dall’Avviso Pubblico. Il sistema informatico registrerà l’importo complessivo dei fondi prenotati, segnalandone il residuo, fino a copertura delle risorse stanziate ed un’ulteriore quota del 40 per cento prenotata con riserva di futuro recupero in caso di non ammissibilità, rinunce e/o revoche delle domande utilmente collocate. La documentazione in formato cartaceo deve essere inviata entro i 30 giorni naturali e consecutivi successivi alla data di prenotazione telematica, pena la decadenza della prenotazione stessa, tramite posta Raccomandata A.R., per la quale farà fede il timbro postale di partenza, all’indirizzo: SVILUPPO LAZIO S.p.A., Servizio Incentivi Regionali, “Contributi per l’efficientamento energetico degli edifici privati”, Via Vincenzo Bellini 22, 00198 Roma.
La documentazione
Al punto 8 dell’articolo 5 del bando troverete il lungo elenco della documentazione da inviare. La domanda deve essere compilata on line e corredata da una marca da bollo apposta in prima pagina, dell’importo di euro 14,62 e sottoscritta dal soggetto richiedente. Al punto 9 troverete l’elenco dei documenti da allegare alla domanda. Per chiarire eventuali dubbi è stato attivato il Numero Verde InformaLazio 800 264 525.

http://www.ilmessaggero.it/articoloins.php?id=263&sezins=FOCUS&idins=200&sez=CASA

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...