domenica 8 gennaio 2012

Colosseo: non più di 6000 visite al giorno


Definita dal Soprintendente archeologico di Roma, Anna Maria Moretti, come una "regolamentazione dei flussi di visitatori per una migliore fruizione del monumento", la proposta del numero chiuso per gli ingressi al Colosseo tra poche settimane si concretizzerà con tanto di "tornelli contapersone”.

Il limite di presenze consentite contemporaneamente all’interno degli spazi del monumento potrà arrivare a quota seimila, non un visitatore in più, pena la possibilità di raggiungere i temuti livelli di rischio che, con i turisti di queste ultime settimane (domenica scorsa 1° gennaio, giornata di ingresso gratuito, sono passate 9.015 persone in  cinque ore di apertura), sono stati più di una volta sforati.

L’espediente del numero chiuso, affatto nuovo per il Colosseo e sperimentato con successo in più occasioni (soprattutto d’estate quando i visitatori quotidianamente arrivano anche a quota 24 mila), sarà operativo entro Pasqua 2012 quando, come è stato illustrato da Rossella Rea, archeologa direttrice del Colosseo, entrerà in vigore il contratto con il concessionario dell'apparecchiatura e il collegamento tra biglietteria e tornelli di uscita.

E proprio sull’Anfiteatro Flavio, pochi giorni fa protagonista degli ennesimi episodi legati al suo dissesto strutturale, si concentreranno tutti gli sforzi della Soprintendenza e del Comune di Roma Capitale anche in previsione dei grandi restauri sponsorizzati dal gruppo Tod's di Della Valle che, in programma da marzo 2012, dureranno tre anni senza limitare però l’accesso al monumento da parte dei visitatori.http://roma.virgilio.it/primopiano/colosseo-numero-chiuso.html

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...