lunedì 19 settembre 2011

Violento nubifragio a Roma

La capitale in difficoltà per il nubifragio che si è abbattuto nella notte sulla città. Al risveglio i romani hanno trovato la metropolitana chiusa in sei stazioni per allegamento e tanti disagi nella circolazione. I semafori in tilt nella zona della Nomentana, in particolare lungo viale XXI Aprile hanno provocato lunghe code nella zona mentre anche sul Raccordo anulare si procede a rilento. Sei stazioni della linea A della metropolitana di Roma sono state chiuse a causa del nubifragio che si è abbattuto nella notte sulla capitale.
Lo rende noto l’Agenzia per la Mobilità. Alle 8.35 è stata riaperta la stazione San Giovanni. Alle 9.44 sono state riaperte le stazioni di Furio Camillo, Lucio Sestio e Numidio Quadrato. Restano chiuse le stazioni di Colli Albani e Porta Furba. Tra le stazioni Giulio Agricola e Travertino è stato attivato un bus di supporto. In nottata era stata interrotta anche la linea ferroviaria Termini-Giardinetti fra Ponte Casilino e Termini, per il malfunzionamento di un semaforo, ma alle 6,40 è stato ripristinato il servizio.
Il servizio della linea A è comunque regolare.
Sulla Roma-Lido si registrano lievi rallentamenti per allagamenti dovuti sempre al maltempo. Regolare il servizio per il resto della rete di trasporti. Il maltempo ha causato disagi alla circolazione anche sul Grande Raccordo Anulare di Roma. A causa di un palo d’illuminazione pericolante sul Grande Raccordo Anulare di Roma la circolazione è consentita solo in corsia di emergenza e sulla complanare, nel tratto compreso tra lo svincolo di via Appia e lo svincolo di via Tuscolana, in carreggiata esterna. Sul posto è intervenuto il personale dell’Anas per ripristinare la circolazione il prima possibile.
Allagamenti in strada e negli scantinati, rami caduti, cartelloni pubblicitari e cornicioni pericolanti, qualche semaforo in tilt. È il bilancio del violento nubifragio che ha colpito nella notte la capitale. Oltre cento gli interventi effettuati dai vigili del fuoco in varie zone della città.
A quanto rilevato dalla polizia municipale, tra le strade interessate dagli allagamenti c'è via Tiburtina, largo Preneste, via Prenestina all'altezza di via Palmiro Togliatti, viale Giulio Agricola e Ponte Lungo. Rami caduti e cartelloni pericolanti in via di Santa Cornelia, via Cavalieri e via Liszt. Allagamenti anche alla Rustica. Pd: sindaco incapace. «È bastato un temporale di fine estate per mettere in ginocchio la mobilità della Capitale d'Italia. Questa mattina ben sei stazioni della metropolitana chiuse, voragini aperte ovunque, traffico impazzito in tutta la città». Lo dichiara in una nota il segretario del Pd Roma, Marco Miccoli. «Cosa succederà allora in inverno, quando le piogge saranno più abbondanti? Tutto ciò nasce da una assoluta mancanza di manutenzione della città che si registra da circa tre anni, da quando cioè Alemanno la sta sgovernando. Alemanno è un sindaco incapace», conclude Miccoli. Canepina: auto in sosta travolte dall’acqua.
Il violento nubifragio abbattutosi la scorsa notte nella zona del viterbese ha causato, intorno alle 3.30 a Canepina, un fiume di fango che ha travolto una serie di auto in sosta. Sono intervenuti i Vigili del Fuoco che stanno provvedendo a rimuovere in sicurezza le vetture coinvolte, 14 in tutto tra cui alcune alimentate a Gpl. Non si registrano feriti. Per far fronte all’emergenza sono stati raddoppiati i turni di servizio.
http://news.google.it/

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...