venerdì 20 maggio 2011

Al Vaticano non piace la nuova statua di Papa Wojtyla

Una valanga di polemiche. Dal Campidoglio fino alle porte del Vaticano. Quella che doveva essere un’opera capace di mettere tutti d’accordo ha ottenuto l’esatto contrario del suo intento: la statua dedicata a Papa Wojtyla non piace.
Se ieri il sindaco l’aveva descritta con l’aggettivo di «bella», oggi il presidente della commissione cultura del Campidoglio ha sparato a zero: «La statua dedicata a Giovanni Paolo II - dice l’esponente del Pdl in consiglio comunale - inaugurata davanti alla stazione Termini, doveva essere la ciliegina sulla torta degli eventi previsti per la beatificazione, ossia un evento di rilevanza globale, ma rischia di essere una macchia di fango permanente e oltraggiosa per la sua memoria. La statua, in stile modernista e concettuale, è quanto di più freddo e distante si possa immaginare dal volto di Wojtyla».
Parole che suonano come colpi di cannone verso un’opera che, già dal momento in cui è stata mostrata alla città, aveva suscitato qualche scetticismo. In particolare il volto è molto lontano da quello del Pontefice e lo sottolinea anche l’Osservatore Romano. Il quotidiano della Santa Sede attacca: «Scultura singolare, come squarciata dal vento che la fa somigliare a una tenda aperta o, come ha detto qualcuno, a una campana. Il mantello sembra una garitta, sormontata da una testa del Papa eccessivamente sferica». Anche il Pd, col consigliere Antonio Stampete, ha bollato l’opera come «imbarazzante».
E l’autore della scultura, Oliviero Rainaldi, cosa ne pensa di tante critiche? «È la storia di tutti i tempi: è impossibile che una cosa piaccia a tutti. Non voglio entrare nelle polemiche politiche, io mi occupo di arte e rispondo per quella. Dico soltanto che prima di essere installata ha ricevuto l’ok da tutte le parti in causa. Ora giudichi la gente».
(ha collaborato
Lorena Loiacono) http://www.leggo.it/

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...