sabato 30 aprile 2011

Più di 5 milioni di pellegrini a Roma

''Domenica avremo una grande manifestazione, credo che i pellegrini saranno più di 5 milioni''. E' la previsione fatta ai microfoni di 'Studio Aperto' da Silvio Berlusconi sull'afflusso dei pellegrini a Roma per la cerimonia di beatificazione di Papa Giovanni Paolo II.
Il premier garantisce: ''Sono sicuro che tutto avverrà in modo ordinato. E' una festa che molti cattolici attendono da tempo. Soprattutto qui a Roma ci sono molti cattolici che erano particolarmente vicini a questo Papa che ci hanno chiesto dei posti il più possibile vicini al cuore della cerimonia. Mi ricordo addirittura alla sua morte i manifesti con la scritta 'Wojtyla santo subito'. E' la prima volta, mi sembra nella storia, che un papa porti alla beatificazione un suo predecessore. ''Provo commozione'' riguardando ''le foto che mi ritraggono con lui'', dice il Cavaliere che mostra, in particolare, uno scatto che risale ''al 1979''.

Giovanni Paolo II, sottolinea il premier, era un ''papa universale, attivissimo'', un papa ''molto innovativo. Lui, anche quando era ridotto alla sintesi più estrema, dava coraggio agli interlocutori e ti domandava come stavi. Ho di lui un ricordo speciale, è stato un Papa davvero universale e attivissimo, diventava cittadino del mondo e sapeva adattarsi alle lingue''.

Secondo il presidente del Consiglio la decisione di avviare rapidamente il processo di beatificazione ''è stata giusta''. Il Cavaliere elogia la ''grande capacità di comunicare'' di Wojtyla ''anche negli ultimi tempi della sua vita, quando era molto sofferente''.

Quindi riferisce un ricordo privato: ''L'incontro più toccante fu quello con mia madre'', che ''durò molto, quasi mezz'ora. Egli ebbe la disponibilità di ascoltare la mia mamma che gli raccontò di me e alla fine lei gli chiese di prendermi sotto la sua protezione''.http://www.adnkronos.com

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...