martedì 12 aprile 2011

60 anni di storia delle periferie romane

Un'analisi del passato delle periferie romane come chiave di interpretazione per il futuro dello sviluppo della capitale. Da domani e fino al 30 aprile, il museo dell'Ara Pacis ospita la mostra ''Le citta' di Roma, housing e paesaggi urbani dal Dopoguerra ad oggi''.

L'esposizione promossa dal Comune di Roma, con l'Acer (l'associazione dei costruttori della Capitale) e' organizzata in 10 sezioni diverse che raccontano la periferia romana dal 1944 ai giorni nostri e documenta le diverse fasi mettendo in risalto le diverse strategie urbane, le norme urbanistiche e le esigenze dei diversi decenni.

Dalla situazione dei quartieri periferici alla fine della Seconda guerra mondiale, attraverso la prima ricostruzione con i quartieri Tuscolano, Tiburtino, la Stella Polare ad Ostia, prima e Villa Gordiani e San Basilio poi; i giochi Olimpici del '60; il primo piano per l'edilizia economica e popolare dal '64 a meta' degli anni '80, passando per l'utopia del Corviale, fino alla sezione dedicata a ''Le nuove figure architettoniche per l'housing sociale nel primo peep, trent'anni dopo'' con le case Ater di Ponte di Nona.

Uno sguardo al passato per pensare al futuro delle periferie che, ha detto il sindaco di Roma Gianni Alemanno, inaugurando l'esposizione, sara' quello della demolizione e ricostruzione, con un'attenzione particolare, non solo alla quantita' di case popolari, ma anche alla qualita' dell'edilizia.

E a Roma si partira' gia' entro l'anno, perche' il sindaco di Roma, rispondendo a chi gli chiedeva se entro il 2011 verranno aperti alcuni cantieri per questo tipo di operazioni, ha risposto: ''Penso a Tor Bella Monaca e a Pietralata, oltre che alle aree extra standard''. Infatti, ha spiegato ''ci sono molti bandi gia' in scadenza e alcuni cantieri possono essere aperti. Si tratta - ha aggiunto - di una sfida immediata e dobbiamo fare in modo che sia anche vincente, non solo nella quantita', perche' servono 30 mila alloggi, ma anche nella qualita', perche' siano case dove e' possibile vivere in maniera dignitosa''.http://www.ansa.it/

1 commento:

  1. Ciao, sono Giuseppe, autore del blog cervelliamo http://cervelliamo.blogspot.com
    Stiamo cercando collaboratori per espandere ancora di più, articoli di qualità nella vasta rete di internet.
    Ci sono tante categorie su cui orientarsi e si può scrivere su uno o più argomenti.
    Attualmente siamo in 30 che scrivono sul blog, in piena libertà e con articoli originali ed unici (non copia ed incolla).
    Facciamo una media di 3000 pagine viste al giorno e, man, mano, andiamo a crescere.
    Potrai utilizzare Cervelliamo come secondo blog, divulgare informazione ed inoltre avrai la possibilità di guadagnarci su con il sistema adsense di google, facile, meritocratico e sicuro.
    Siamo presenti nei maggiori network della rete, siamo su google news, vantiamo una fan page su facebook con più di 1500 persone, tutti gli articoli del blog sarranno automaticamente visibili sulla fan page ed allieteranno la lettura dei nostri fan sempre in crescita.
    Se ti piace scrivere e vuoi provare questa nuova esperienza, conoscere il team, migliorare insieme, non esitare a contattarmi, sia per email o direttamente su facebook al mio indirizzo personale.
    http://www.facebook.com/cervelliam0
    Ti aspetto!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...