venerdì 16 gennaio 2009

Decreto per Roma Capitale

Le Commissioni riunite Bilancio, Affari costituzionali e Finanze
hanno approvato l´articolo su Roma Capitale, che entra così a far parte a pieno titolo del provvedimento sul federalismo fiscale in discussione in Parlamento.
«Attendiamo l´approvazione in aula, ma con il sì in commissione dell´articolo da noi proposto e concordato con Regione e Provincia - dice il sindaco, Gianni Alemanno - si sta concretizzando una svolta storica per la vita della nostra città, che assume finalmente poteri speciali e uno status specifico».

Il disegno di legge specifica le funzioni nuove amministrative del Comune:
si va dall´edilizia pubblica e privata alla protezione civile, e alla valorizzazione dei beni storici, artistici, ambientali e fluviali.
Una norma, quest´ultima, da cui è sparita la parola "tutela", cassata con un blitz del sindaco in Senato per risolvere un nodo su cui erano montate grandi polemiche: «Bisognava risolvere un piccolo problema con il ministero dei beni culturali», glissa Alemanno spiegando che nell´ultima versione figurava tra le funzioni anche la «tutela» che avrebbe creato un conflitto di interessi con il ministero.
Le nuove funzioni sono disciplinate con regolamenti del consiglio comunale, che diventa "Assemblea capitolina".
A Roma Capitale viene attribuito un patrimonio «commisurato alle nuove funzioni», ed è previsto anche il «trasferimento, a titolo gratuito, a Roma capitale dei beni appartenenti al patrimonio dello Stato non più funzionali alle esigenze dell´Amministrazione centrale». Il testo prevede anche la definizione delle funzioni e dei conseguenti tributi da assegnare alle città metropolitane.
«Inserendo in una norma fiscale una questione ordinamentale - commenta Riccardo Milana (Pd) - si genera un provvedimento, per quel che riguarda Roma, generico, disorganico e squilibrato rispetto all´insieme delle comunità regionali del Lazio». Una bocciatura secca, ma il Pdl brinda senza mezzi termini: «Il voto di questa sera dimostra nei fatti la crescita del ruolo della Capitale nelle politiche di governo. Dopo anni di parole Roma ha più risorse, più poteri amministrativi e più possibilità di competere con le altre capitali europee», dice il senatore Andrea Augello.

di Paolo G. Brera

http://roma.repubblica.it/

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...